Menu

GiornoPerGiorno: cronache dei Comuni del Parco del Campo dei Fiori

header_03.jpg

Ultimissime

Un "mantello" per riparare dalla pioggia Giuseppe, Maria e il Bambino di Angelo Maineri. Il progetto è di Ovidio Cazzola

Un "mantello" per riparare dalla pioggia Giuseppe, Maria e il Bambino di Angelo Maineri. Il progetto è di Ovidio Cazzola

La Natività di Angelo Maineri è finalmente al riparo dalle intemperie. Da venerdi 19 dicembre le statue in terracotta di Giuseppe e di Maria con il Bambino che accolgono i pellegrini sulla curva di via Bianchi dal 1997, hanno un “mantello” sulle spalle che le protegge dalla pioggia e dalla neve: un mantello o un’elegante “vela” in similvetro (tecnicamente policarbonato) e sottili nervature di ferro, che si protende misticamente verso l’alto. Il progetto è stato realizzato gratuitamente dall’architetto Ovidio Cazzola, socio degli Amici del Sacro Monte che la settimana scorsa è stato premiato dal presidente Ambrogina Zanzi con un attestato di...

19-12-2014 Hits:27 Flash

"Quando avevamo i partigiani nascosti nelle soffitte e i tedeschi al Camponovo": i ricordi di Giuseppe Zamberletti alla festa di Natale degli Amici del Sacro Monte

"Quando avevamo i partigiani nascosti nelle soffitte e i tedeschi al Camponovo": i ricordi di Giuseppe Zamberletti alla festa di Natale degli Amici del Sacro Monte

di SERGIO REDAELLI     foto di ANTONIO ZAFFARONI   I ricordi di guerra “quando al Sacro Monte c’erano i partigiani nascosti nelle soffitte e i tedeschi erano acquartierati all’hotel Camponovo che apparteneva alla mia famiglia”; e i ricordi del dopo-guerra “quando chi era venuto qui sfollato decise di restare anche per le vacanze”; e poi “gli anni del boom turistico con le rappresentazioni sacre una volta al mese, i negozi, i bar, gli alberghi e i ristoranti sempre affollati e molti giovani in giro”. Giuseppe Zamberletti, sacromontino doc e fratello del patrono dei chierichetti, il Domenichino, morto giovanissimo, ha...

16-12-2014 Hits:51 Flash

"C'era una volta in villa...": Anna Bernardini presenta a Casalzuigno il nuovo numero di Terra e Gente

"C'era una volta in villa...": Anna Bernardini presenta a Casalzuigno il nuovo numero di Terra e Gente

Il nuovo numero della rivista Terra e Gente, appunti e storie di lago e di montagna, sarà presentato al pubblico venerdi 19 dicembre alle 21 nella Villa Porta Bozzolo a Casalzuigno. Interverranno: Paolo Enrico presidente della Comunità Montana Valli del Verbano, Graziella Giacon assessore alla Cultura della Comunità Montana Valli del Verbano, Anna Bernardini direttore di Villa e Collezione Panza - FAI – Varese, Serena Contini coordinatrice della rivista. A conclusione della serata musica nel salotto di Villa Bozzolo con Beatrice Binda, soprano e Chiara Nicora, clavicembalo, musiche di Mozart, Cimarosa, Pergolesi e Scarlatti. Ecco l’indice della bella rivista edita dalla Comunità Montana...

16-12-2014 Hits:32 Flash

Dibattito - Come rilanciare il Sacro Monte? Scriveteci

ALLA SCOPERTA DEL SACRO MONTE...

ALLA SCOPERTA DEL SACRO MONTE...

        di LAURA MARAZZI      La direttrice del Museo Baroffio e autrice di questo testo propone un Percorso Guidato del Sacro Monte, spiegato in modo chiaro, colto e brillante. Potete scaricare il testo integrale, in formato PDF, cliccando sul link qui di seguito: Sacro Monte di Varese - Percorso di visita a cura di Laura Marazzi La riproduzione dell'opera o di parti di essa è vietata, senza autorizzazione dell'autrice.

APPUNTI DEL SABATO (DON ERMINIO VILLA)

Il "tagliando dello spirito": devo essere buono almeno per Natale

Sono sempre tanti, soprattutto nelle festività natalizie, ad accostarsi al sacramento della Penitenza. Ma la motivazione portante, per molti di loro, è per lo più di carattere tradizionale: “Almeno a Natale dobbiamo essere buoni” dicono alcuni. Qualcun altro...

Libri, curiosità e racconti

L'imprevedibile Natale di Piero: un racconto di Stefania Maida

Piero era un bambino di dieci anni e viveva in una metropoli del nord Italia, aveva un fratello, Giulio, che odiava, ricambiato, di dieci anni più anziano, una madre, Ilde, che lo adorava e un...

Uno sguardo dal Monte (di F. Magnani)

Il Natale dei benestanti e l'angoscia di chi non lavora

Un percorso difficile quello del cittadino, caratterizzato spesso da isolamenti, porte in faccia, incomprensioni, un “unicum” che si muove nel mondo alla ricerca di uno spazio, per dire agli altri: “Ci sono, ci sono anch’io!”...