Menu
A+ A A-

Le foto della prima messa in santuario da vescovo di monsignor Franco Agnesi, ordinato in Duomo dal cardinale Scola

2014-28 giugno Mons. Agensi al Sacro Monte - foto Fumagalli 019

Il cardinale Angelo Scola ha presieduto l’ordinazione episcopale di tre nuovi vescovi ausiliari sabato 28 giugno nel Duomo di Milano tra cui il vicario episcopale di Varese, Franco Agnesi (gli altri due sono Paolo Martinelli e Pierantonio Tremolada). Erano presenti alla cerimonia il cardinale Dionigi Tettamanzi e il vicario generale, monsignor Mario Delpini, insieme ad altri venti vescovi e al ministro generale dei Cappuccini, Fra Mauro Johri. Ricevuta l'ordinazione episcopale in Duomo, monsignor Agnesi ha voluto celebrare la sua prima messa come vescovo ausiliare nel santuario di Santa Maria del Monte alle 16.45 di sabato, immortalato dalla sempre attenta Annamaria Fumagalli in un bel servizio fotografico.  

«Con questa scelta - ha detto l'arcivescovo durante l'ordinazione del mattino - il Santo Padre Francesco intende sostenere la vita delle nostre comunità nel compito di percorrere tutte le vie dell’umano abitando, senza indugio, il campo del mondo. Annunciare il Vangelo non è un vanto, ma una necessità che si impone, specie in un tempo di movimentata transizione come il nostro in cui non è assente un sentimento religioso, tanto diffuso quanto generico, che finisce spesso per svigorire la forza vitale della fede, impedendole di proclamare, confessare, proporre l’imponenza di Dio nel quotidiano della vita degli uomini».

Da qui, il compito che il Cardinale ricorda ai tre nuovi Vescovi: «Siete inviati per infondere speranza in un tempo pieno di fatica a tutti gli uomini e le donne. Amate incondizionatamente la Chiesa di Dio e la Chiesa ambrosiana, amate le donne e gli uomini delle terre milanesi e ne sarete riamati. Il vostro ministero sia tutto in funzione di questa ansia santa della Chiesa ambrosiana che vuole proporre a tutti Gesù, luce delle genti». E' seguito il rituale dell'ordinazione, il “Sì lo voglio”, le Litanie, l’imposizione delle mani da parte di tutti i vescovi, il porre il libro dei Vangeli aperto sul capo dei neo eletti, l’unzione crismale, la consegna dl Vangelo, dell’anello, della mitra e del pastorale. Un lungo applauso ha suggellato la cerimonia.

Dopo aver attraversato il Duomo benedicendo i fedeli, i tre ausiliari hanno preso brevemente la parola. «In questi giorni più volte ho considerato la mia vocazione a essere sempre un “vice” - ha detto il neo vescovo monsignor Agnesi - lo sono stato come assistente dell’Azione Cattolica pro vicario generale della diocesi, anche come parroco, perché a Cesano Boscone e a Busto Arsizio le parrocchie sono dedicate a San Giovanni Battista e più vice di lui non si può. È bello essere vice, assistente, vicario e ausiliare. È bello collaborare e condividere, stringere legami e alleanze. Vivendo così e collaborando con Gesù, cresce in noi il desiderio di stare in comunità e di ritrovarci tutti in paradiso. Rispondendo la mia vocazione a essere “vice”, voglio ripeterle, Eminenza, che sono contento di essere vicario e ausiliare». Come si è detto, nel pomeriggio i tre festeggiati hanno celebrato la loro prima messa da vescovi ciascuno in un santuario mariano della Diocesi.

Agnesi è nato a Milano il 4 dicembre 1950. Entrato in seminario dopo la maturità scientifica al liceo Galilei, ha poi compiuto gli studi nei seminari di Saronno e di Venegono Inferiore, conseguendo il baccalaureato in teologia. È stato ordinato sacerdote l’8 giugno 1974. È stato vice rettore nel Seminario teologico di Saronno dal 1974 al 1980; assistente diocesano del settore Giovani di Azione cattolica dal 1980 al 1989; assistente diocesano generale di Azione cattolica e responsabile della Pastorale giovanile diocesana dal 1990 al 1995. È stato quindi pro vicario generale e Moderator curiae dell’arcidiocesi di Milano accanto al cardinal Carlo Maria Martini. In seguito è stato parroco a Cesano Boscone, poi prevosto di Busto Arsizio, prima di divenire vicario episcopale nel 2012. Don Franco Agnesi è sempre rimasto legato a Legnano e alla sua comunità di origine, dove lo si ricorda educatore in oratorio e in Azione cattolica e animatore in campeggio.

2014-28 giugno Mons. Agnesi al Sacro Monte - foto Fumagalli 032

 2014-28 giugno Mons. Agnesi al Sacro Monte - foto Fumagalli 031

2014-28 giugno Mons. Agnesi al Sacro Monte - foto Fumagalli 023

2014-28 giugno Mons. Agnesi al Sacro Monte - foto Fumagalli 009