Menu
A+ A A-

La leggenda del coccodrillo fuggito da una ricca villa di Lugano, catturato da un coraggioso giovane di Breno e finito come ex voto al Museo Baroffio e del Santuario

di PIERA MALNATI     Chissà  quanti, vedendo un coccodrillo imbalsamato in una chiesa o  in un santuario penzolare dal soffitto, sostenuto da robuste catene,si saranno domandati che nesso potesse avere in mezzo a santi e madonne! Ebbene pare proprio proprio che per ringraziare la Vergine per l'aiuto concesso nell'affrontare ardue imprese, come quella di sconfiggere un terribile alligatore, venissero portati quali ex- voto, le spoglie del mostruoso bestione. Del resto fu proprio la Vergine Maria a schiacciare sotto i piedi i rettili e draghi, simboli  del male, fin dal tempo dell'Apocalisse. Quelli  racchiusi in una teca e conservati al Museo Baroffio, sono i resti del mostro di Breno, nel Malcantone, che, nel lontano '700 imperversava nel Ticino, sfuggito, pare da un parco di un villone di Lugano. Narrano leggende popolari che i ricchi borghesi di un tempo non disdegnassero arricchire i giardini delle loro sontuose abitazioni, per distinguerle da quelle del popolo,con  la presenza di animali esotici. E se poi scappavano dai loro serragli erano guai! Fu proprio un giovane di Breno che si mise sulle tracce del rettile spaventoso scappato in quel di Lugano. Devoto della Madonna del Monte, il coraggioso ragazzo ne chiese aiuto e protezione, prima di partire per la sua battuta di caccia, promettendo, poi, che in caso di successo, non avrebbe esitato ad offrire, quale trofeo, le spoglie del mostruoso nemico. Tutti avrebbero dovuto ammirare chi o cosa si può sconfiggere, avendo come alleata la Madonna del Monte! L'impresa non fu facile, ma  conclusa vittoriosamente dall'intrepido giovane che non mancò di mantenere fede alla promessa fatta. Semplice no? Il coccodrillo  che dimora, per diritto, nella teca del Museo Baroffio, dunque, é un ex- voto pari ai tanti cuori d'argento ricamato che arricchiscono le pareti del santuario, simboli di devota riconoscenza alla Vergine.

 

logo regione

varese4u logo

Plan what to see in Varese with an itinerary including Sacro Monte Unesco di Varese