Menu
A+ A A-

Argine antifrane ai Mulini Grassi

VARESE - Mai più frane ai Mulini Grassi in caso di forti piogge. Dopo la disastrosa alluvione del 15 luglio, si riparano i danni nel pittoresco quartiere alle pendici del Campo dei Fiori e si pensa di creare un argine anti-smottamenti provocati da eventuali futuri fortunali.

L’assessore alla tutela ambientale del Comune di Varese, Luigi Federiconi, ha inaugurato il cantiere dell’impresa Puricelli per rimuovere i detriti e installare grandi tronchi di legno sul versante della frana. L’idea è difendere le case nell'eventualità di nuove forti perturbazioni con solide palizzate collocate a monte, a più livelli. Per spostare e posare i tronchi, gli operai utilizzeranno in qusta fase una teleferica.

Gli abitanti dei Mulini Grassi – una delle zone più colpite dall’alluvione con Valle Olona e via Peschiera - hanno ancora negli occhi le drammatiche scene del crollo del muro di recinzione di Villa Toeplitz e della “piena” che trascinava a valle le auto.

L’assessore all’ambiente, accompagnato dal segretario generale del Comune Filippo Ciminelli, dal dirigente Marco Roncaglioni e dai tecnici Paolo Grossi e Paolo Pozzi, geologo, sono poi scesi al relais Cà dei Santi, a Induno Olona, che ha pure subito danni per il diluvio. La Giunta ha stanziato 400 mila euro per le opere pubbliche più urgenti.

logo regione

varese4u logo

Plan what to see in Varese with an itinerary including Sacro Monte Unesco di Varese