Menu
A+ A A-

Aiutare un lago

Varese, 16 marzo 2015 
L'assessorato alla Tutela Ambientale del Comune di Varese proporrà un concorso di idee per capire quali soluzioni esistono per pulire bacini idrici simili al lago di Varese.
Non voglio sostituirmi agli esperti dell'Arpa di Varese che stanno valutando i parametri chimici e biologici dell'ecosistema lacustre, però vorrei invitare a riflettere sul nostro comportamento quotidiano in merito ai residui oleosi di una cucina.
Scatolette di tonno, funghi,acciughe sott'olio, frittura di patatine,i pesci o altro, lasciano piccole o grandi quantità d'olio che molti scaricano nel lavandino assieme ad un abbondante razione d'acqua necessaria per la successiva pulitura.
Il tutto confluisce nella rete fognaria dei nove comuni che circondano il lago peggiorando lo stato di salute di uno specchio d'acqua già sovraccarico di nitrati e fosfati.
Fra meno di un mese alcuni esperti chiamati al capezzale del lago terranno una riunione per trovare soluzioni per aumentare lo stato qualitativo del Lago di Varese.
Vorrei suggerire una proposta relativa a piccoli gesti attuabili da ognuno di noi: anziché versare l'olio nel lavandino, si può metterlo in un contenitore di plastica che può essere una bottiglia vuota d'acqua minerale o un flacone vuoto di detersivo liquido.
In questo modo è possibile accorgersi ben presto della quantità di ciò che buttiamo.
Il comune di Varese comprende almeno il 50% della popolazione residente attorno al lago e non ritira a domicilio i rifiuti oleosi, ma obbliga al conferimento dei residui d'olio presso la piattaforma ecologica di via Friuli.
Probabilmente se modificasse questa regola e attuasse il ritiro a domicilio dei residui oleosi ci sarebbe meno inquinamento del lago, soprattutto se ciò venisse attuato anche dagli altri comuni.
Un'altra soluzione potrebbe vedere i supermercati, principale fonte d'origine di lattine e scatolette di prodotti sott'olio, quale luogo di conferimento dei contenitori d'olio esausto, presso i quali il comune può effettuarne il ritiro secondo un suo calendario.
Non penso che tale soluzione porti ad un aumento delle imposte (Tasi o Tari), ma senz'altro porterebbe a  una diminuzione dell'inquinamento delle acque con il contributo di un nostro piccolo gesto quotidiano.
Cordiali saluti.
De Maria Domenico
via della Rizzola 18
21100 Varese

logo regione

varese4u logo

Plan what to see in Varese with an itinerary including Sacro Monte Unesco di Varese