Menu
A+ A A-

Grande successo per la mostra sul Sommaruga al Grand Hotel Campo dei Fiori

mostrsomm

Termina con ottimi risultati la mostra ”Giuseppe Sommaruga (1867-1917). Un protagonista del Liberty” a cura di Andrea Speziali, allestita nelle tre sedi del Grand Hotel Campo dei Fiori e dell’Archivio di Stato a Varese e Palazzo Lombardia a Milano. La mostra chiude al 30 luglio a Varese. “Le mostre hanno riscosso un grande successo, specie al Grand hotel Campo dei Fiori a Varese dove la prenotazione era obbligatoria di settimana in settimana, facendo ‘sold out’ in soli 3 minuti da quando aprivano le iscrizioni tramite il programma FAI prenotazioni online”, spiega una nota conclusiva di Italia Liberty. In tutto sono state circa 7 mila le presenze nelle tre location della mostra, con una affluenza di 3.000 proprio al Grand Hotel Campo dei Fiori, aperto per l’evento. Il gruppo FAI Giovani di Varese ha saputo gestire l’evento con una grande prova organizzativa: “Sono stati coinvolti oltre 120 volontari tra i ciceroni per le visite guidate al Grand Hotel e la parte della mostra. Più volte è andato in tilt il sito del FAI. Sopra ogni più felice previsione sono stati registrati circa 12mila click sul sito www.mostrasommaruga.it. Il calendario eventi ”100 Sommaruga” non finisce qui. Dal 2 al 20 settembre al Sacro Monte di Varese ,alla Location Camponovo, si terrà la mostra ”L’Art Nouveau nel centenario di Giuseppe Sommaruga” con scatti del fotografo Urbex, Sergio Ramari. Un percorso espositivo differente e originale al tempo stesso. Il curatore Andrea Speziali ha selezionato suggestive immagini degli edifici progettati da Sommaruga e foto di luoghi abbandonati in stile Liberty presenti in Italia, allo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica e privata per valorizzare questi edifici. Cosa che in parte sta già facendo l’istituzione Italia Liberty che di recente ha conquistato al salvaguardia di Villa Zanelli a Savona. In autunno la mostra traghetterà a Barcellona in relazione all’opera di Gaudì. Entro la fine dell’anno è in progetto di unire le forze con la pubblica amministrazione per allestire un’altra mostra ancora più grande e complessa: ”Giuseppe Sommaruga e Hector Guimard. Due autori dell’Art Nouveau nel centocinquantesimo dalla nascita”.