Menu
A+ A A-

E' scomparso il Cavalier Vincenzo Bifulco, da sempre attivo nella vita cittadina

Un personaggio che abbiamo incontrato per anni nelle feste cittadine, sempre con l’idea fissa della cultura e dell’animazione. E’ scomparso il Cavalier Vincenzo Bifulco, persona generosa e disponibile a dare una mano ad organizzare eventi e iniziative.

Lo ricordiamo nelle tante sue partecipazioni, la prima volta in un lontano 31 dicembre, quando come collaboratore della Pro Loco, accompagnato dalla immancabile tastiera, cantava ai  bordi della pista del pattinaggio in piazza Repubblica. Cantava canzoni italiane, ritmate, allegre, contento di cantare e suonare con il soprannome di Vic.

Da quel momento lo abbiamo incontrato spesso, nelle feste organizzate nei rioni della città, a partire da Biumo Inferiore, poi negli appuntamenti della Festa di San Martino e nella Festa di San Giuseppe.  Come dimenticare poi quelle bellissime albe attese, tra musica e teatro, alla Terrazza del Mosè al Sacro Monte?

Orgoglioso di presiedere a lungo il Comitato tempo libero ACTL, federazione dei Cral aziendali, fiero di arricchire con proposte culturali, sportive e vacanza  la vita della sua città e delle famiglie socie dei Cral.

Non mancava mai di informarsi sulle attività giornalistiche, chiedere valutazioni su questo o quel fatto della città, proporre progetti, lanciare nuove idee. Insomma, anche da quando si era ammalato, era rimasto un vivacissimo protagonista della vita cittadina.

L’ultima volta che l’abbiamo visto è stato pochi giorni fa: non si era persa la presentazione di una delle sue creature, la festa di san Giuseppe, che si svolge nella piccola Chiesa e nell’altrettanto piccola piazza del Centro di Varese.  Una festa insieme spirituale, collettiva, ludica (in tanti la conoscono come la “festa dei tortelli di san Giuseppe”) che cade nel weekend del 19 marzo.

Non aveva perso la sua verve, benché fosse sofferente, e si è sottoposto volentieri a interviste e foto, anche se non avesse celato a nessuno la sua sofferenza, che lo seguiva da ormai molto tempo.

Ora Vincenzo Bifulco si è spento:  il 26 marzo, giusto una settimana dopo la “sua” festa, visto che ancora ora era presidente del Comitato dei festeggiamenti della Chiesa antica di San Giuseppe.

Prima ancora, è stato attivissimo presidente del comitato tempo libero ACTL, alla guida del quale aveva organizzato alcune delle più tradizionali e vivaci feste popolari della città: lo si ricorda alle estati e albe al Sacro monte degli anni 90 alla festa di san martino e delle ciliegie, per esempio.

Le esequie si svolgeranno nella chiesa di Biumo Inferiore nella giornata di mercoledì 28 marzo,  alle 15.30. Nella “sua” Biumo, che tante volte ha fatto ballare e cantare – era pianista brillante – nei momenti più allegri. Ultima occasione per salutarlo. E per dirgli: Addio, Vic, grazie di tutto.