Menu
A+ A A-

Per Guttuso una strada a V. Mirabello

VELATE - Lo scandalo di Renato Guttuso "dimenticato" in un maleodorante vicolo cieco a pochi metri dalla villa in cui abitò? La scarsa memoria di una città che, dopo avergli conferito la cittadinanza onoraria nel 1983, sembra aver rimosso ogni riconoscenza verso il "figlio adottivo" che, grazie ai buoni uffici di monsignor Pasquale Macchi geniale promotore d'arte, le lasciò in eredità La Fuga in Egitto alla Terza Cappella, un'opera che fa ancora discutere a ventiquattro anni dalla morte del maestro?

Il presidente della Amici della Terra, Arturo Bortoluzzi, prova a risvegliare l'orgoglio sopito di Varese proponendo al sindaco Fontana alcune iniziative per onorare la memoria del pittore siciliano che soggiornò a Velate più di trent'anni, dal 1953-'54 fin quasi alla morte avvenuta in una clinica romana nel 1986. Ecco le sue tre proposte:

1) Intitolare a Renato Guttuso la strada che sale al museo di Villa Mirabello dove il drammaturgo Giovanni Testori curò la mostra varesina di Guttuso nell'estate-autunno 1984, che fu e resta l'evento artistico più visitato nella storia di Varese.

2) Allestire una mostra dei disegni del maestro del realismo italiano.

3) Organizzare una mostra permanente delle "figure culturali" che hanno operato a Varese o, in alternativa, ricavare nell'archvio del Comune un settore con documenti e foto sull'attività varesina di Guttuso, i suoi atelier e i luoghi in cui visse.

Nei suoi trentennali soggiorni a Velate, il maestro dipinse decine di tele a cominciare da "Spe contra spem", numerosi paesaggi del Sacro Monte e la celeberrima "Vucciria", il tipico mercato del pesce a Palermo, avendo a modello un trancio di spada fatto venire appositamente dalla Sicilia all'aerorporto della Malpensa.

La sua presenza richiamò a Velate una folla di ospiti illustri, Pablo Neruda, Eduardo De Filippo, Leonardo Sciascia, Gian Maria Volontè, Nino Rota e tanti altri che alimentarono una vivace atmosfera d'arte e di notorietà culturale per la solitamente appartata Varese.

logo regione

varese4u logo

Plan what to see in Varese with an itinerary including Sacro Monte Unesco di Varese