Menu
A+ A A-

Teatro sacro sul "palco" del Mosè

S.MARIA DEL MONTE - Visite guidate e ristoranti convenzionati per il pubblico, trasporto in navetta gratis, il museo Baroffio e l’emporio dei prodotti tipici in via Moriggi 22 aperti fino a tardi per gli spettatori: così il borgo si prepara ad accogliere la seconda edizione della rassegna teatrale dedicata al sacro che si aprirà il 30 giugno alla terrazza del Mosè con una pièce che vede Alessandro Preziosi nelle vesti di S.Agostino.

Uno sforzo organizzativo straordinario. Sono sette appuntamenti "Tra Sacro e Sacro Monte" che si terranno a partire dal 30 giugno e per tutti i giovedì di luglio con una coda l'8 settembre sulla terrazza trasformata in palcoscenico. La rassegna è stata presentata nella nuova sede della Fondazione Paolo VI dal direttore artistico e regista Andrea Chiodi: “Sono in arrivo attori di rilievo nazionale e rappresentazioni di qualità che danno alla manifestazione un respiro tutt'altro che locale – spiega - Non escludiamo la possibilità che possano nascere collaborazioni con il Festival di San Miniato o con il Festival Divinamente di Roma e New York”.

Ad aprire la kermesse, come si è detto, ci penserà Alessandro Preziosi, affascinante protagonista dello sceneggiato tv “Elisa di Rivombrosa”, nel ruolo mistico e pensoso di Sant'Agostino. Seguirà il 7 luglio una curiosa versione del Vangelo in dialetto milanese con Marino Zerbi mentre Andrea Soffiantini presenterà il giovedì successivo il poemetto drammatico “Factum Est” di Giovanni Testori.

Alberto Mancioppi sarà il protagonista di "Stragiudamento" che racconta i misteri di Giuda. Altro spettacolo il 28 luglio con Massimo Popolizio nell'"Apocalisse di San Giovanni". Il cambiamento di Giovanni Testori generato dalla conversione sarà infine il tema dell’"Interrogatorio a Maria" nella coda dell’8 settembre. L'edizione si chiuderà con un gran finale nella basilica di San Vittore con la rappresentazione natalizia del presepe vivente.

“Siamo fieri di presentare una rassegna prestigiosa - ha spiegato Riccardo Broggini, vice presidente della Fondazione Paolo VI - Manifestazioni come questa promuovono l'arte sacra”. Accanto alla rassegna teatrale, sono state organizzate, come si diceva, visite guidate alla scoperta della Via Sacra tre ore prima di ogni spettacolo. Il museo Baroffio e l’emporio dei prodotti tipici terranno orari prolungati per permettere l'accesso ai visitatori fino alle 20.30. Per chi vuole cenare i ristoranti del Sacro Monte proporranno un menù fisso a 20 euro. E non è tutto. Anche quest'anno ci saranno navette bus gratuite da parte della Morandi Tour dal centro di Varese fino a Santa Maria del Monte. Durante la serata saranno venduti cuscini per "ammorbidire" i gradini di pietra della platea e il ricavato sarà destinato alla Fondazione Patrizia Nidoli.

 

logo regione

varese4u logo

Plan what to see in Varese with an itinerary including Sacro Monte Unesco di Varese