Menu
A+ A A-

Il Nebbiolo, il Merlot, lo Chardonnay e la poesia della vendemmia: nella bottega del Sacro Monte i profumi e i sapori dei vini di Angera, Golasecca e Morazzone

Se il “filosofo del vino” Luigi Veronelli fosse ancora qui sarebbe incuriosito dalla piccola e profumata enoteca dell’Emporio in via Caterina Moriggi con l’ampia gamma dei vini Ronchi Varesini Igt. Le uve di nebbiolo e pinot grigio crescono sui filari di Angera e Golasecca vicino al lago Maggiore e con il merlot di Morazzone e lo shiraz di Masnago rinverdiscono tradizioni che risalgono ai tempi di Ludovico Il Moro per quanto riguarda i primi documenti, ma a molto prima per la storia del territorio. Furono addirittura gli Etruschi, fra il settimo e il quinto secolo avanti Cristo, a estendere l'uso della vite dal Po alle valli occupate dai Rezi e l'area prealpina, con il Varesotto, figura nei primi importanti ritrovamenti di ammassi di semi d’uva, lamponi, more ecc.

Igt dal 2005, i vini varesini sono ancora giovani, quantitativamente esigui e costosi. Hanno bisogno d’esperienza per imporsi nel mercato lombardo, ma hanno le carte in regola per farlo. I prezzi all'Emporio del Sacro Monte vanno da 8 a 15 euro, alti solo se non si pensa ai cospicui costi di produzione sostenuti da queste coraggiose cantine di nicchia. "Non è tanta la gente che si spinge fin quassù per fare la spesa - ammette Marinella Lonati che gestisce il negozio con entusiasmo e spirito d'iniziativa - proprio per questo puntiamo su prodotti buoni, tipici e di qualità che non si trovano dappertutto, come appunto i vini varesini". Vediamole dunque più da vicino, queste "chicche" ancora poco valorizzate della tavola varesina.

Prime Nebbie è l’elegante nebbiolo in purezza della Cascina Piano di Angera spremuto dall’uva raccolta ai primi di ottobre quando il grigio e denso vapore si alza dal lago e sale ai vigneti della collina. Il San Quirico (chardonnay, trebbiano e bussanello), annata 2011, profuma di banana, ananas e mela acerba ed è adattissimo al pesce di lago. “Nel 2012 – spiega il produttore, Franco Berrini - ha guadagnato le Due Rose Camune della Guida Vini Plus dell’Ais Lombardia, l’associazione dei sommelier professionali. Il Verboso bianco (chardonnay, trebbiano, bussanello e friulano), leggermente mosso e vivace, pizzica sulla lingua, è più leggero e aromatico, ideale anche con i gamberi di fiume”. Altre bottiglie della casa in vendita all’Emporio sono Verboso Rosso, Sebuino e Angliano (nebbiolo e croatina).

La Cascina Ronchetto punta invece sulla tradizione del merlot, un vitigno che a pochi chilometri dal confine italo-svizzero, nel Canton Ticino, ha da tempo raggiunto vette qualitative invidiabili. Ma il merlot di Morazzone non ha complessi d’inferiorità, basta provare il rosso e profumato Pascale, in purezza, per rendersene conto. E' una bottiglia importante, che appaga il palato. Una variante sul tema è Nadine, merlot vinificato in bianco, ottenuto con mosto di uve rosse e mosto di chardonnay macerato a freddo, fermentato e affinato in parte in legno francese per due, tre mesi. Profumi complessi, note innovative. Ideale con il pesce. “Dalla prossima vendemmia – annuncia l’enologo Giovanni Caprioglio – avremo anche uno spumante che sarà una bella sorpresa”. Altri prodotti della casa acquistabili all’Emporio sono Materno e Ronchè.

Dove il lago Maggiore si assottiglia nel fiume Ticino si alzano le colline di Golasecca sui cui versanti, sin dall’antichità, si sviluppò l’agricoltura delle viti.  Monte Tabor è il colle sul quale si estendono i terreni della Tenuta Tovaglieri. Il Ticinum (chardonnay, viogner, pinot grigio) affina per cinque mesi in bottiglia e si sposa alla perfezione con i pesci autoctoni del fiume e del Verbano. E’ uno dei “cru” della giovane Associazione dei Vini varesini guidata da Giuliana Tovaglieri. Altre bottiglie dei vigneti di Golasecca in vendita nel negozietto di S.Maria del Monte sono Serpillo, Merletto (merlot e brachetto) e Monte Tabor (nebbiolo e barbera).

Sergio Redaelli

logo regione

varese4u logo

Plan what to see in Varese with an itinerary including Sacro Monte Unesco di Varese