Menu
A+ A A-

E dopo l'oro per la corona della Madonna, i fedeli concorrono al fondo di solidarietà

GAVIRATE - Folla delle grandi occasioni nella chiesa parrocchiale, domenica 20 settembre, per l'arrivo del cardinale Dionigi Tettamanzi un quarto di secolo dopo la visita di un altro porporato, Carlo Maria Martini. La toccante cerimonia ha avuto il suo apice quando Tettamanzi ha posato sul capo della statua restaurata della Madonna Addolorata la nuova corona fusa con l'oro donato dai fedeli. Per realizzarla ognuno aveva dato quel che poteva, un vecchio anello di fidanzamento, una collanina magari lasciata in eredità dalla mamma o un semplice contributo in denaro. Uno slancio di generosità che si è ripetuto quando al termine della messa, concelebrata dal decano don Sergio Vegetti, dal parroco don Piero Visconti e da don Elia Salvadore, i fedeli hanno fatto nuove offerte per il Fondo diocesano di solidarietà, istituto dal cardinale di Milano per aiutare le famiglie in difficoltà che hanno perso il lavoro. "La fede cristiana diventa straordinariamente feconda e germe di speranza - ha ringraziato il cardinale - quando la comunità ritrova il proprio cuore in quello dei fratelli soli e disperati".

logo regione

varese4u logo

Plan what to see in Varese with an itinerary including Sacro Monte Unesco di Varese