Menu
A+ A A-

Museo Baroffio Dall'Aglio (del Santuario)

Incastonato nel fianco del santuario e con ampia vista panoramica sui laghi lombardi, Alpi e Prealpi, il museo deve intendersi come parte rilevante di un itinerario in cui fede, nutura e arte, armoniosamente intrecciate, permettono di vivere un'esperienza singolare, che arricchisce e rasserena l'animo.
Museo BaroffioIn questo Museo, riaperto completamente restaurato nel 2001, sono conservati oggetti del Santuario che sottolineano l'importanza nella storia religiosa del Varesotto. Fu creato nel 1910 dal Pogliaghi che si avvalse di una donazione del Baroffio (1929), di qui il nome.
Tra gli oggetti più interessanti un Corale Ambrosiono miniato del XIII secolo e un Antifonario lombardo del XV secolo. Trii le donazioni dell'età degli Sforza, il pallio di Ludovico il Moro e dello moglie Beatrice d'Este e quello leonardesco che rappresenta La Vergine delle Rocce. Importanti le raccolte dei secoli XVII e XVIII del Morazzone, Procaccini, Chignoli, Nuvolone, Magatti e Petrini. Di proprietà del Santuario di Santa Maria del Monte, espone anche dipinti, oggetti liturgici e reperti archeologici della donazione di Mons. L. Lanella.
Le opere, sottoposte e un riesame di attribuzione e datazione, sono state restaurate e ordinate secondo moderni criteri espositivi, così che sia piena la loro valorizzazione e ottimale la conservazione. Nuovi spazi sono stati aggiunti al percorso espositivo: una grande sala ospita una mostra mariana permanente con opere di noti artisti moderni e un intero piano recuperato in antichi e raccolti locali addossati al Santuario. Tra le sale che hanno arricchito il rinnovato museo è da segnalare la sezione d'arte sacra contemporanea, dal carattere monografico mariano, nella quale dipinti, sculture e opere grafiche di noti artisti del XX secolo (Bodini, Buffet, Carpi, Guttuso, Matisse, Minguzzi e molti altri), la dolce Madonna col Bambino in pietra di Viggiù, scelta come logo del museo, scolpita da Domenico e Lanfranco da Ligurno alla fine del XII secolo, già parte del portale romanico di S. Maria del Monte.

CONSERVATRICE: Laura Marazzi
UFFICIO STAMPA: www.metamusa.it

MUSEO BAROFFIO:
piazzetta Monastero
21100 Varese
tel. 0332-212042
www.museobaroffio.it

ORARI DI APERTURA:
giovedì, sabato, domenica e festivi
9.30-12.30/15-18.30
(in maggio giugno e luglio anche al martedì e in inverno può avere periodi di chiusura)

possibile apertura in altri giorni SU PRENOTAZIONE

logo regione

varese4u logo

Plan what to see in Varese with an itinerary including Sacro Monte Unesco di Varese